Nuovo Dpcm, sospensione attività

Standard

Purtroppo, a seguito delle disposizioni emanate con il nuovo Dpcm, anche il Bellezzafolk deve fermarsi. 😢 Sospendiamo quindi temporaneamente la nostra attività fino al 24 novembre. Aspettiamo speranzosi tempi migliori per ripartire con ancora più entusiasmo! 😊 A presto! 😘

Mercoledì 14 ottobre: BARABAN in concerto @Bellezzafolk

Standard

IL CONCERTO INIZIERA’ ALLE ORE 21.30 MA LE CASSE APRIRANNO ALLE ORE 20.45

Consigliamo di arrivare con largo anticipo per non creare assembramenti all’ingresso. Grazie

Solo fino a poche settimane fa ci sembrava impossibile, invece con entusiasmo riapriamo i battenti del Bellezzafolk! 😃
E lo facciamo con un concerto d’ascolto di lusso!!!
Siamo felicissimi di avere nostri ospiti i Baraban! 😍🎵

Purtroppo i tempi non sono ancora dei migliori quindi vi invitiamo a rispettare alcune regole, così da poter svolgere la serata in completa sicurezza. 🌈

– E’ consigliatissima la prenotazione, inviando una mail a info.bellezzafolk@gmail.com. I posti saranno limitati.

– Vi chiediamo di arrivare con anticipo così da evitare assembramento all’ingresso.

– E’ obbligatorio accedere con una mascherina.

– Nel caso in cui vi spostiate dal posto assegnatovi, dovrete mantenere il metro di distanza dagli altri ospiti. In questo caso vi chiediamo comunque di non creare zone affollate.

– Troverete all’ingresso e in alcuni punti del salone dei dispenser di gel igienizzante per la pulizia delle mani: usatelo come se ve lo offrissimo noi!


Infine una nota piacevole: compresa nel biglietto di ingresso la nuova tessera dell’Associazione Bellezzafolk 2020/2021 in omaggio!!! (y)

Vi aspettiamo numerosissimi!!!!😘

Ripartono i mercoledì @Bellezzafolk

Standard

Amici!!!! Come anticipato qualche giorno fa, stiamo tornando!!!! E se gli scienziati non hanno ancora trovato un vaccino per questo terribile virus, noi al Bellezzafolk abbiamo le pillole!Per quest’anno infatti abbiamo pensato ad una programmazione anti-virus di danze “distanziate”, organizzate in lezioni singole.Tutti gli incontri (sia i concerti che le pillole di danza) si svolgeranno secondo le vigenti direttive e saranno a numero chiuso.E’ perciò consigliatissima la prenotazione, inviando una mail a info.bellezzafolk@gmail.com. Questo servirà a voi per avere il posto assicurato e a noi per organizzare al meglio e in sicurezza le serate!Ricordate sempre la mascherina!!! Alla più originale della serata offriamo una grappa!!!!In questo post trovate il programma fino a Dicembre.Si inizia mercoledì 14 ottobre con un concerto d’ascolto assolutamente imperdibile: saranno nostri ospiti i Baraban!!!!Parallelamente, mercoledì 7 ottobre ricomincerà anche il corso di Musica d’insieme.Tutti noi vi aspettiamo numerosissimi, sarà finalmente l’occasione per ritrovarsi, ricominciare, ripartire alla grande! 🙂

65Tu e altri 64Commenti: 3Condivisioni: 27Mi piaceCommentaCondividi

4° appuntamento: Quattro salti in Poitou e Vandea

Standard
Ciao a tutti,
le giornate si allungano e la voglia di tornare a ballare è sempre di più.

Ecco allora qualche spunto d’ascolto per ritrovare l’energia e, perché no, scatenarci in un ballo casalingo con un bellissimo repertorio: Poitou e Vandea.

Prima tappa: Vadea. Attraverso Facebook possiamo scovare tantissime realtà e profili di grandi musicisti che hanno trovato un modo nuovo per condividere la loro musica.

Ad esempio, cercate @Maxime Chevrier conteur-musicien.

Musicista e cantante del famoso gruppo @Arbadétorne, raccoglie musiche e canti della tradizione della Vandea che, come un vero influencer folk, condivide sulla sua pagina con meravigliose performance, pubblicando arrangiamenti e testi per poter seguire e apprezzare tutto il suo meraviglioso mondo artistico.

Seconda tappa: ci trasferiamo in Poitou e qui non si può non citare @Christian Pacher e il gruppo dei @Ciac Boum. Già protagonisti di pazzesche dirette Facebook, trovate i loro video su Youtube per immergervi ancora più a fondo nell’atmosfera gioiosa e carica di energia di un loro concerto.Non solo, sulla pagina de “Le Grand Barbichon Prod” (@LeGBBProdwww.legrandbarbichonprod.com) potrete ascoltare e ballare un bel repertorio di musica folk, oltre a scoprire i nuovi album in uscita e a sentire le preview dei brani.
Si tratta di una realtà che supporta gruppi di musica e danza tradizionale nella realizzazione del loro progetto artistico. Ne fanno parte non solo i Ciac Boum, ma gruppi del calibro di La Machine, Christian Pacher, Julien Barbances, Gregory Jolivet, Blowzabella, Trio Jolivet Padovani Robin, Bougnat Sound, Ma Petite.A proposito dei @Ma Petite, ecco le nuove leve del Poitou! Un nuovo modo di concepire la musica tradizionale Poitevin, affrontandola con freschezza e sonorità alternative. Il ritmo è tradizionale ma la melodia è ipnotica, quasi surreale e ci trasporta in una dimensione a cavallo tra danza popolare e trance collettiva. Per farvi un’idea, oltre a visitare il profilo Facebook, vi segnalo anche il loro sito internet www.mapetite.fr

Immagino che tanti di voi già conoscessero queste realtà e le stiano seguendo con passione.
Per tutti quelli che non l’avessero ancora fatto, mettete “like” alle loro pagine, condividete, ascoltate e ballate questo meraviglioso repertorio.
Torneremo presto a farlo insieme.

A cura di Davide Rosella per BellezzaFolk
Cattura

3° appuntamento: Le danze basche ; suggestioni per un ascolto ed un ballo casalingo

Standard
Sono appassionata in primis della storia e tradizione della mia terra, amo la cultura che conosco « per nascita » e continuo ad approfondire le mie conoscenze, ma sapete che sono anche appassionata di musche e danze dalla penisola iberica, dove spesso ho riscontrato similitudini negli strumenti musicali, negli abiti tradizionali, nei gioielli, nelle abitudini familiari. Siccome per ora tutti i miei progetti sulla ennesima visita di certi territori sono sfumati, vorrei condividere con voi una trasmissione televisiva della Radio Televisión de Castilla y León
Se invece preferite il mondo Basco, in questi giorni mi sento di raccomandarvi un canale youtube, Aiko Taldea
qui potete trovare quasi ogni giorno una diretta a cui potrete collegarvi per seguire chi propone le danze proprio in quel momento, altrimenti potrete ballare da casa vostra un poco di salti attingendo alla proposta musicale che trovate nel canale, Andate nella sezione video e troverete delle splendide playlist musicali
In Piemonte siamo abituati a fruire esclusivamente delle musiche suonate dal bravissimo Patxi Perez nei suoi CD (credo non solo in Piemonte) ma in queste playlist troverete esecuzioni musicali di vario tipo. La playlist « soken dantza » per una esecuzione moderna e inconsueta, soprattutto per lo strumento musicale usato, la chitarra (avete mai ascoltato/danzato una jota basca (fandango) o una porrua (arin arin) suonata con la chitarra ?)
Playlist con sonorità più tradizionale è « Bikaña”, ance doppie e tamburo. Amo in particolare gli ultimi due brani, l’arin arin e la martxa Molto diversa dalla ricchezza di strumenti che troviamo nei cd.
https://www.youtube.com/playlist?list=OLAK5uy_mtxOE9x2SBZ6xPOg8Va9FKBabQ72OJos0
Se volete ballare un poco di salti nel vostro salotto la playlist « Urraska » è quella che fa per voi
Per un ascolto davvero vintage, immergetevi nella playlist “fasioren mendea”, e godetevi i fandango che ci troverete
Vi lascio con un’ultima playlist un poco pazzerella come quella di Oskorri, dove troverete anche la musica delle 4 figure di kontradantza della Navarra che mi sarebbe piaciuto farvi provare durante le serate del corso che purtroppo non abbiamo potuto fare.
Ciao Bellezzini, mi mancate
post a cura di Beatrice Pignolo, su invito di Gabriele Coltri per BellezzaFolk
basche

2° appuntamento: Musica e ballo nell’area del Pollino

Standard
Sperando di fare cosa gradita e per ingannare l’attesa…
Vi proponiamo qui una selezione bibliografica, audiografica e videografica che ha per tema centrale la musica e il ballo di tradizione popolare nell’area del Pollino. Possiamo identificare quest’area con il massiccio del Pollino e i territori ad esso circostanti: le estremità meridionali delle province di Potenza e Matera e quella settentrionale della provincia di Cosenza. Rinviamo a quando ci incontreremo dal vivo tutte le possibili precisazioni, anche per quanto riguarda il concetto stesso di “area”!
Oltre a materiali d’archivio fruibili integralmente o parzialmente online, abbiamo scelto, tra album musicali, film e video documentari, pubblicazioni di ricerche etnomusicologiche ed etnocoreologiche, le opere che abbiano come oggetto specifico luoghi, persone, eventi festivi e relative pratiche musicali e coreutiche riconducibili all’area, o che ne trattino in modo non del tutto marginale.
Alcune delle opere video e cinematografiche scelte, pur non avendo come oggetti centrali la musica e il ballo, ne contengono tuttavia rappresentazioni occasionali cariche di valore documentario e qualità artistica, frutto di riprese audio e video sempre “sul campo”.
Tra le molte pubblicazioni esistenti sull’argomento, abbiamo scelto quelle che hanno forma di “testo scritto + materiale audio”: in prevalenza, del tipo “libro-CD”.
Abbiamo indicato anche alcuni testi scritti non corredati da altri materiali ma per noi importanti in quanto incentrati specificamente sulle pratiche coreutiche tradizionali.
Per facilitare la lettura e le eventuali successive ricerche nel web, sia per i libri-CD che per i CD (raggruppati in un unico elenco) abbiamo riportato prima il nome dell’autore (o curatore, o gruppo musicale) e poi il titolo in corsivo, indicando in fondo il tipo di supporto. Libri e CD sono in ordine alfabetico per cognome dell’autore, video e film in ordine cronologico.
Tutte queste fonti possono concorrere a darci un’idea, seppur parziale e “a distanza”, dello straordinario paesaggio culturale dei territori del Pollino. Per approfondirne la conoscenza, comunque, vi consigliamo in primo luogo la consultazione delle ampie e dettagliate bibliografie contenute nei testi che abbiamo contrassegnato con l’asterisco (*): lì troverete tutte (o quasi!) le fonti che qui non abbiamo potuto citare.
Per qualsiasi chiarimento o richiesta, potete contattarci, o tenervi pronti per quando ci vedremo dal vivo, al Bellezza! Vi comunicheremo la nuova data appena possibile.
Buone letture, buoni ascolti e buone visioni a tutti.
Archivi e altre fonti web
Archivi di Etnomusicologia dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Raccolta n. 78: registrazioni audio effettuate da Diego Carpitella nel 1963 a San Giorgio Lucano.
Teche Rai
-Documentario di Luigi Di Gianni, commentato da Clara Gallini, sulla festa della Madonna di Pollino, realizzato nel 1971 e qui fruibile integralmente:
Archivio Sonoro Basilicata (Progetto Rete degli Archivi a cura dell’Associazione Culturale Altrosud)
Fondo Bellusci:
Fondo Dal Fra:
Fondo Di Gianni:
Fondo Feld:
Fondo Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia:
Fondo Kanemitsu:
Fondo Marano:
Fondo Scaldaferri:
Fondo Scaldaferri-Vaja:
Fondo Unibas:
Intervista con Pino Salamone e Paolo Napoli del gruppo Totarella (da Terranova Di Pollino e Alessandria Del Carretto), a cura di Walter De Stradis.
Intervista con Leonardo Riccardi del gruppo Suoni (da Terranova Di Pollino), a cura di Walter De Stradis.
Sito web del gruppo Suoni, Terranova Di Pollino.
Sito web del festival Radicazioni, Alessandria Del Carretto.
Articoli, Libri, Libri-CD e CD.
Leonardo Alario, Il canto di tradizione orale nell’Alto Jonio Cosentino, Rubbettino, 1998. Libro-CD. *
Walter Astorino – Pietro Adduci – Francesco Rusciano, I suoni del Pollino. Sonate Calabresi, Radici Music, 2007. CD.
Giovanni De Stefano, Zighglisc, Cap Record, 2018. CD.
Giuseppe Michele Gala, Organetto e tarantelle. Le tradizioni musicali in Lucania vol.2, Taranta, 1991. CD.
Giuseppe Michele Gala, La zampogna lucana. Le tradizioni musicali in Lucania vol.3, Taranta, 1991. CD.
Giuseppe Michele Gala, La tarantella dei pastori. Appunti sulla festa, il ballo e la musica tradizionale in Lucania, Taranta, 1999. *
Giuseppe Michele Gala, <<Suoni che pulsano. Tarantelle e pastorali fra resistenze e mutazioni culturali alla festa della Madonna del Pollino>>, in AA.VV., Musica e tradizione nella festa della Madonna del Pollino, Pro Loco del Pollino, 1999.
Giuseppe Michele Gala, Le tradizioni musicali in Lucania. Strumenti, SGA – Taranta, 2007. Libro-CD. *
Danilo Gatto, Suonare la tradizione. Manuale di musica popolare calabrese, Rubbettino, 2007. Libro-CD. *
Vincenzo La Vena (a cura), La surdulina nell’area d’influenza della festa della Madonna del Pollino, Il Cerchio, 2002. CD con libretto in brossura. *
Vincenzo La Vena (a cura), La surdulina nell’area d’influenza della festa della Madonna del Pettoruto, Il Cerchio, 2003. CD con libretto in brossura.
Roberto Leydi, Zampogne en Italie, Silex (France), 1995. CD.
Pascolo abusivo, In utro, autoproduzione, 2015. CD.
Antonello Ricci – Roberta Tucci, Musica arbëreshe in Calabria. Le registrazioni di Diego Carpitella ed Ernesto De Martino, Squilibri, 2006. Libro-CD.
Nicola Scaldaferri, Musica arbëreshe in Basilicata, Editrice Adriatica Salentina, 1994. Libro-MC.
Nicola Scaldaferri (a cura), Carmine Salamone e la surdulina in Val Sarmento, Nota, 2002. Libro-CD.
Nicola Scaldaferri – Stefano Vaja, Nel paese dei cupa cupa, Squilibri, 2005. Libro-CD. *
Nicola Scaldaferri (a cura), Polifonia arbëreshe della Basilicata. Concerto all’abbazia di Royaumont, Nota, 2005. Lbro-CD.
Nicola Scaldaferri (a cura), Le zampogne a Terranova Di Pollino. Musiche e contesti religiosi e profani, Squilibri, 2015. Libro-CD.
Suoni, Suoni. Gruppo di musica popolare, 2003. CD.
Suoni. Gruppo di musica popolare, Na storia infinita, Cap Record, 2012. CD.
Suoni, Tirandò, Cap Record, 2010. CD.
Suoni. E… dintorni, Sulle radici del passato, Cap Record, s.d. CD.
Totarella, Le zampogne del Pollino, autoproduzione, 2002. CD.
Totarella, Pascolo abusivo, autoproduzione, 2008. CD.
Video/filmografia
I dimenticati, Vittorio De Seta, 1959.
Vjesh / Canto, Rossella Schillaci, 2007.
Le quattro volte, Michelangelo Frammartino, 2010.
L’albero il santo e i dimenticati, Gianfranco Donadio e Agostino Conforti, 2016.
“La pita” che scende, Saverio Caracciolo, LaC Storie, 2018.
post a cura di Gianpiero Nitti, su invito di Francesca Lomastro per BellezzaFolk
pollino

1° appuntamento: a spasso nel folk web

Standard

https://www.youtube.com/watch?v=Zh7bw0s3ris
Ciao a tutti,
In questo tempo di limitazioni e chiusure ho cercato tramite la navigazione nel web qualche proposta per superarle con occhi e
soprattutto orecchie.

Sono solo spunti per spingervi a utilizzare le tecnologie che abbiamo a disposizione, suggerendovi materiali che reputo possano essere interessanti.
Ho scelto tre proposte che appartengono a tre mondi diversi, dei moltissimi esistenti nella musica tradizionale, popolare e folk revival, senza preclusioni.

Il primo, visto che siamo in Italia, è questo:
andate su YouTube e inserite: “alan lomax italian treasury” nel campo di ricerca.
Compariranno diverse collezioni di montaggi Foto/Audio su Piemonte, Val d’Aosta, Liguria, Abruzzo, Sicilia
Potrete sentire musiche e canti di vari repertori come venivano eseguite negli anni 1950-1960 in alcune parti del nostro paese.
Sono una piccola parte di un lavoro enorme di ricerca di Alan Lomax, etnomusicologo attivo dagli anni ’40 agli anni 2000.
Potete capire di cosa e di quanto si è occupato andando su sito http://research.culturalequity.org/ che ospita anche diverse collezioni di
registrazioni video e audio digitalizzate, che sono solo una parte del suo archivio di documentazione raccolta dal vivo.

La seconda proposta è la piattaforma SoundCloud https://soundcloud.com/discover, magari non è l’ultimo grido per la musica online,
ma lì ci ho trovato tanta musica dei gruppi, italiani ed esteri, che si spera torneremo presto ad ascoltare dal vivo.
Musiche da ascolto e da ballo anche di recente composizione.
Come suggerimento assolutamente di parte: cercate Mustradem, la casa di produzione di Grenoble (F). Tra le sue uscite ci sono
brani di gruppi come Toc Toc Toc, Djal, Norbert Pignol, Stephan Milleret, Freres de Sac.

Ultimo spunto è un esempio di web radio orientate ai repertori tradizionali. Il tema Web Radio è grandissimo: ce ne sono in
tutto il mondo che trattano tutti i tipi di musica.
Allora andiamo in Bretagna con canalBREIZH in lingua francese http://www.canalbreizh.bzh/ con diretta streaming, segnalazioni di fest noz (sic!)
e recensioni di dischi.

Buon divertimento, ballate come se nessuno vi guardasse, e siate curiosi!
Alberto Biffi, BellezzaFolk

Sabato 15/02 – Sabato IN BALLO con Bifolc – Ballade BOIS – Philippe PLARD

Standard

MEGA POMERIGGIO + SERA A BALLO nel salone del BELLEZZAFOLK con nomi d’eccellenza!

Suoneranno per noi in quello che siamo certi sarà un sabato eccezionale:
◆ BIFOLC – Stefano Guagnini e Gianluca Cavallotto
◆ BALLADE BALLADE BOIS – Carlo Boeddu, Carlo Crisponi, Fabio Calzia, Giamichele Lai e Giuseppe Cillara
◆ PHILIPPE PLARD

SERVE SAPERE ALTRO?
♡ VI ASPETTIAMO! ♡

Dalle ore 17 fino a notte!

sabatoinballo

A spasso tra i nuraghi – Corso di danze sarde

Standard

Amici!!! Il 15 gennaio inizierà “A spasso tra i Nuraghi. Corso di Danze Sarde” condotto da Ines Sau! 😍
Vi siete iscritti?? Siete ancora in tempo!!!
Vi aspettiamo!! 💃🕺#arcibellezza

FB_IMG_1578071946834

Mercoledì 18/12 – TriOblique ☆ Concerto di Natale

Standard

Concludiamo la prima parte dell’anno con una bella festa!
Siamo felici di avere con noi, per festeggiare l’ultimo mercoledì prima di Natale, tre giovani, grandi musicisti ed attenti esecutori.
Cari ballerini… è con piacere che annunciamo il…
••°°TRIOBLIQUE°°••

Grande dinamismo, energia e dolcezza.
Si prospetta priprio una serata di quelle da sorrisi!
Vi aspettiamo!!!

• Aurélien Congrega – Bouzojki irlandese, Canto, StompBox
• Dario Gisotti – Flauti, Cornamusa, Canto
• Susanna Roncallo – Chitarra, Canto

triob